Bellante Bene Comune – Report, un anno di amministrazione Melchiorre

BELLANTE BENE COMUNE (B.B.C)
E’ PASSATO UN ANN0

E’ passato un anno dall’insediamento della prima amministrazione con la destra al governo di Bellante dal 1946 cioè dalle prime elezioni locali democratiche.
Cos’è accaduto in questo anno:

• Il sindaco Di Pietro percepiva 900 € al mese, Melchiorre ha più che raddoppiato il suo stipendio portandolo a 1.900 €, non ne siamo sorpresi ;
• Un anno fa le strade comunali erano percorribili,oggi sembrano bombardate;
• un anno fa, insieme all’Università di Palermo, inauguravamo “il giardino botanico” uno strumento fenomenale per il futuro di Bellante, questa amministrazione lo ha abbandonato e dimenticato;
• un anno fa, con l’impegno del consigliere dott. Antonietti fu bonificata un’area di 6.000 mq a Villa Ardente (zona artigianale) per ricavarci 50 orti da affidare ai bellantesi che ne facessero domanda. Fu trovata anche l’acqua. Mancava il bando per l’assegnazione. Dopo un anno quell’area è tornata all’abbandono, i cittadini aspettano invano;
• nel luglio 2016 fu approvato il regolamento per la nomina dei rappresentanti negli enti sovracomunali, su proposta di “B.B.C.” fu posto il limite di due mandati. A dicembre il sindaco ha riportato il Regolamento in Consiglio Comunale per togliere quel limite e poter nominare per la quarta,quinta o forse sesta volta al BIM Giovanni Di Michele, l’attuale capogruppo del PD in Consiglio Comunale Giovanni Di Michele: “ cosa sua”;
• più di un anno fa la precedente Amministrazione e la Proloco consegnarono all’amministrazione comunale attuale n.6 defibrilatori (salvano vite umane), acquistati con il contributo dei cittadini, sono ancora oggi inutilizzati, buttati in qualche magazzino polveroso;
• la precedente Amministrazione stava lavorando per destinare l’ex edificio dell’asilo nido di S. Mauro ad attività sociali. Un anno è passato e l’edificio rimane inutilizzato e abbandonato. Pertanto, “Bellante Bene Comune” chiede che venga ristrutturato e messo a disposizione degli anziani per riaprire il loro “Circolo” chiuso da due anni;
• “dicono”di aver messo in sicurezza sismica il convento,hanno speso 26.000 €, una somma stratosferica per le quattro tavole impiantate sorrette da alcune travi, soldi buttati al vento! Con le nuove norme Post Sisma, quel rudere, per la sua pericolosità doveva essere abbattuto con una semplice ordinanza del sindaco;
• hanno sistemato qualche campetto ma sono lavori finanziati ed appaltati dalla precedente Amministrazione;
• chiude il CIRSU, comincia il vagabondaggio dei rifiuti, i contribuenti rischiano nuovi salassi ed il sindaco che conosce la gravità della situazione tace per un anno;
• vengono soppresse alla stazione di Bellante le fermate dei treni per i pendolari, i cittadini protestano, il sindaco neppure si presenta alle riunioni;
• un anno fa, la precedente Amministrazione adottatava il PRG, oggi nessuno sa più che fine ha fatto;
• un anno fa il sindaco scriveva nel suo programma: ”… massima attenzione al progetto “PARIDE” per l’illuminazione pubblica nell’ottica del risparmio”. Oggi esce dal progetto rischiando pesanti penali che pagheranno i cittadini.
• Da due mesi sono emersi gravi dubbi sulla potabilità dell’acqua che beviamo, il sindaco è stato muto e assente.

La cosa che i cittadini hanno sicuramente capito l’ incapacità e l’arroganza dei nuovi amministratori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...