Sel Silvi : “Variante al Prg da bocciare, atto di giunta non discusso in maggioranza”

COMUNICATO STAMPA

CIRCOLO SEL SILVI

Le polemiche di questo ferragosto, innescate apparentemente dalla minoranza in Consiglio Comunale, lasciano come sempre il tempo che trovano, come un po’ il calcio d’estate. Preoccupante è invece osservare l’assenza ed il silenzio dell’opposizione sulle tante questioni non risolte, spesso causate proprio dalla loro inadeguata capacità ed incompetenza amministrativa recente.

Sull’Atto di Giunta relativo alla Variante al PRG deliberato all’unanimità alla fine di luglio scorso, il circolo SEL-Sinistra Italiana di Silvi ed il Gruppo Consiliare SEL – Silvi 2024 hanno già avviato una importante riflessione che ha portato il gruppo a dissociarvisi in maniera categorica sia nel merito sia nella forma, considerato tra l’altro che, a prescindere dalla legittimità dello stesso, non è stato preceduto da alcuna discussione in maggioranza.

Per chiarezza e trasparenza, è opportuno puntualizzare che quest’atto è venuto dopo l’incontro tenutosi un paio di settimane prima tra Sindaco e esponenti locali del Circolo, del Gruppo Consiliare Silvi 2024 e del Vice Sindaco. L’incontro si è svolto per cercare di ricondurre le principali scelte di interesse della città all’interno di un confronto democratico tra le forze politiche della coalizione di maggioranza e attraverso il coinvolgimento partecipato e continuo di cittadini ed operatori che da qualche tempo manifestano, sempre con maggiore preoccupazione, dubbi e perplessità sull’andamento dell’attività amministrativa.

Vogliamo rimettere al centro della discussione e dell’azione amministrativa il metodo di governo, la partecipazione, il coinvolgimento dei cittadini nella ricerca di soluzioni ai problemi della città, la condivisione delle scelte che coinvolgono gli interessi della comunità e dei più deboli, i problemi del lavoro mai affrontati e la valorizzazione delle nostre risorse locali.

In questi mesi abbiamo osservato, in educato silenzio, ambiguità ed errori, cercando, con discrezione e rispetto verso tutti i livelli istituzionali, di offrire il nostro contributo, quasi sempre senza esito, ed ascoltato, nella migliore delle circostanze, con evidente fastidio di buona parte della maggioranza.

L’abbiamo detto, ridetto e lo ridiciamo ancora senza copiare e incollare per l’ennesima volta i nostri comunicati passati e recenti.

La variante prg di Marini e Vallescura si deve portare in Consiglio Comunale e bocciare nel più breve tempo possibile, senza annacquamenti, per ripartire con un nuovo modello di programmazione, pianificazione e soprattutto riqualificazione urbana, trasparente e partecipato della città, adeguato all’attuale contesto sociale ed economico e che metta al centro dell’attenzione non gli interessi speculativi e particolari di pochi ma soprattutto la salvaguardia e la valorizzazione di Silvi e del suo territorio anche guardando verso altre realtà italiane ed europee, abbandonando vecchi modelli edificatori senza visione del futuro.

La bocciatura di questa variante al PRG è l’occasione giusta per rompere definitivamente l’imbarazzante continuità, ancorché “forzata”, con la precedente amministrazione. Basti pensare alla recente stipula del contratto con la Ditta Diodoro (contro cui noi non abbiamo alcun pregiudizio) per la gestione dei rifiuti con cui, evitando gli indirizzi indicati dal Consigliere “incaricato” alla materia Antonio Del Vecchio, si è completato l’iter di un appalto, preparato dalla precedente amministrazione Vallescura-Marini, già dichiarato illegittimo da Tar e Consiglio di Stato.

Il Circolo di SEL nel decidere se entrare o meno in coalizione e se partecipare alle Primarie con un proprio candidato, scelse la strada dell’accordo politico sostenendo Francesco Comignani come candidato Sindaco, sulla scorta di alcuni impegni politici e programmatici, tra i quali c’era anche la bocciatura della Variante al PRG di Marini e Vallescura.

Il nostro percorso civico, aperto anche ad esponenti della società civile, l’abbiamo chiamato Silvi 2024 perché immaginavamo di consegnare ai cittadini, dopo dieci anni di Amministrazione, una città migliore di quella che avevamo preso in mano, ricostruita su basi solide atte a sostenere una città accogliente, solidale, attenta all’ambiente ed ai valori del lavoro e del sociale.

Circolo SEL-Sinistra Italiana Silvi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...