Comunicato stampa Sinistra Italiana – Provincia di Teramo sulle elezioni amministrative

Domenica 5 Giugno si sono tenute in provincia di Teramo le elezioni amministrative per il rinnovo di 7 consigli comunali , come Sinistra Italiana eravamo presenti e in sostegno di liste e candidati a Castellalto, Bellante, Basciano e Roseto degli Abruzzi. A Castellalto la lista di centrosinistra “Insieme per Castellalto” guidata dal sindaco uscente Vincenzo Di Marco si conferma un modello vincente di buon governo cittadino e di una coalizione unita e accogliamo con grande soddisfazione i risultati dei consiglieri comunali riconfermati incrementando le preferenze rispetto al 2011 Domenico Saccomandi e Massimiliano Di Lodovico, merito va al buon lavoro quotidiano in amministrazione sempre al servizio dei cittadini. A Bellante la lista delle larghe intese sostenuta dal Pd e dal centrodestra vince superando di poco il 50% dei voti, con un consenso minore rispetto alla Bellante Democratica del 2011 e con quasi la metà delle preferenze  ottenute dai candidati sostenuti dalla destra locale e non è certo un caso che il referente provinciale di Forza Italia Fanini si congratuli con i sindaci eletti in provincia di matrice centrodestra e che tra questi inserisca nell’elenco anche Melchiorre. Questa alleanza ibrida, che avevamo denunciato da tempo, comunque dovrà confrontarsi con la lista Bellante Bene Comune, che ha raccolto il 31,65% dei voti ed eletto tre consiglieri, espressione dei partiti della sinistra bellantese (Si, Pcdi, Psi) e di esponenti civici e indipendenti a sostegno della candidatura di Ennio Chiavetta (componente del comitato promotore regionale di Si), un risultato importante e dalle solide basi di consenso ottenuto senza grandi partiti e strutture alle spalle. A Basciano la lista civica “La Torre”, forza di governo uscente, è stata sconfitta e sicuramente hanno pesato le divisioni nel centrosinistra maturate mesi fa, come Sinistra italiana manteniamo la rappresentanza in consiglio con la rielezione tra i banchi della minoranza del compagno Francesco Ruggieri (vice-sindaco uscente). A Roseto degli Abruzzi abbiamo perso la scommessa della coalizione di liste civiche in sostegno di Rosaria Ciancaione, esclusa dal ballottaggio. Il risultato della lista promossa da Sel “Roseto Unita 2016” poco sotto il 3% impone una riflessione approfondita sul livello comunale e per tutto il partito provinciale circa l’analisi del voto e delle sue motivazioni politiche. A nome di tutte le compagne e i compagni della federazione provinciale di Sel ringrazio le candidate e i candidati che si sono spesi per questa difficile tornata elettorale. Uno degli obiettivi fondamentali che una sinistra nuova deve fissarsi è senz’altro quello di ridare senso e capacità aggregative al fare politica, all’impegno diretto e collettivo, chi lo ha fatto mettendosi a disposizione di un progetto e della propria città è già a buon punto nel raggiungere quell’obiettivo.

Stefano Ciccantelli – coordinatore provinciale Sel-Federazione di Teramo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...